Aggiornamenti giurisprudenziali

Aggiornamenti giurisprudenziali

CANCRINI E PARTNERS

Aggiornamenti giurisprudenziali

Una selezione degli aggiornamenti giurisprudenziali offerta dal team di avvocati dello Studio Legale Cancrini e Partners. In questo modo i nostri clienti e i nostri lettori hanno uno strumento che permetterà loro di rimanere sempre aggiornati sulle ultime e più importanti sentenze che riguardano i nostri settori.

TAR Lombardia

TAR Lombardia, Milano, Sez. I, 18 febbraio 2021, n. 435

La pronuncia in esame affronta il tema della revisione dei prezzi, con particolare approfondimento dell’ambito di applicazione della giurisdizione del giudice amministrativo sul tema. In particolare, la sentenza giunge all’esito di un giudizio introdotto dinanzi al TAR Milano, nel quale la parte ricorrente, gestore uscente del servizio di igiene urbana integrata nell’ambito di un appalto

TAR Lombardia

TAR Lombardia, Milano, Sez. IV, 24 febbraio 2021, n. 494

Con la sentenza in commento, il TAR Lombardia si è pronunciato in materia di requisiti di partecipazione alla gara per l’affidamento di lavori suddivisi in diversi livelli. In particolare, nel caso in esame, la società ricorrente ha dedotto l’illegittimità della lex specialis di gara per violazione dell’art. 35 del D.lgs. n. 50/2016, concernente la determinazione del valore

Corte di Giustizia

Corte di Giustizia U.E., Sez. IV, 3 febbraio 2021 (cause riunite C 155/19 e C 156/19)

La Corte di Giustizia si è pronunciata a seguito del rinvio disposto dal Consiglio di Stato, con il quale veniva chiesto di chiarire se la FIGC rispettasse il requisito previsto dalla direttiva 2014/24, secondo cui per «organismo di diritto pubblico» si intende qualsiasi organismo istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, non aventi carattere industriale, né

Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, sez. V, 11.01.2021, n. 386

Con la pronuncia in commento, il Consiglio di Stato ha chiarito che l’intervenuta iscrizione interdittiva nel casellario informatico tenuto dall’Osservatorio dell’ANAC costituisce un autonomo e automatico motivo di esclusione, che comporta un effetto espulsivo immediato che va dal momento dell’iscrizione fino a quando essa opera nel casellario informatico (art 80, comma 5, lett. f-ter, D.-Lgs. 50/2016).

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Roma, Sez. I, 19.02.2021, n.2014

Con la sentenza in commento, il TAR del Lazio ha avuto modo di chiarire che il meccanismo di esclusione automatica previsto dall’art 1, c. 3, D.L. 76/2020, così come convertito con modificazioni dalla L. 120/2021, a mente del quale “Nel caso di aggiudicazione con il criterio del prezzo più basso, le stazioni appaltanti procedono all’esclusione

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Roma, Sez. I – Quater, 24.02.2021, n. 2257

Con la pronuncia in commento, il TAR Lazio ha aderito al consolidato orientamento giurisprudenziale secondo cui, nel caso in cui l’Amministrazione pubblica disponga la risoluzione del contratto invocando la clausola risolutiva espressa, ex art. 1456 cod. civ., la controversia tra le parti contraenti appartiene alla giurisdizione ordinaria, per essere l’atto risolutivo “esercizio di diritto potestativo governato dal

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Roma, Sez. II, 15.2.2021, n. 1815

Il Collegio ha ribadito l’orientamento espresso dal Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria con sentenza n. 12 del 2.7.2020, secondo cui “la proposizione dell’istanza di accesso agli atti di gara comporta la ‘dilazione temporale’ quando i motivi di ricorso conseguano alla conoscenza dei documenti che completano l’offerta dell’aggiudicatario ovvero delle giustificazioni rese nell’ambito del procedimento

Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, sez. V, 15.02.2021, n. 1313

Con ricorso dinanzi al Consiglio di stato, una società impugnava la sentenza del T.A.R. Lombardia – sede di Milano, sez. II, n. 1207/2020, riproponendo la censura di primo grado, secondo cui le certificazioni di qualità facenti parte dell’offerta dell’aggiudicataria controinteressata non rispettavano l’obbligo di utilizzo della lingua italiana quale lingua ufficiale della procedura di gara.

TAR Campania

TAR Campania, Salerno, Sez. I, 16 febbraio 2021, n. 441

Con la sentenza in commento il TAR Campania, sede di Salerno, con riferimento all’effetto escludente della situazione di irregolarità fiscale accertata dalla stazione appaltante in capo al concorrente, ha rilevato che la previsione di cui all’art. 80, comma 4, del D.Lgs. n. 50/2016 vincola la Stazione appaltante imponendo l’esclusione dell’operatore nei cui confronti l’Amministrazione finanziaria abbia

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Torna su