Aggiornamenti giurisprudenziali

Aggiornamenti giurisprudenziali

CANCRINI E PARTNERS

Aggiornamenti giurisprudenziali

Una selezione degli aggiornamenti giurisprudenziali offerta dal team di avvocati dello Studio Legale Cancrini e Partners. In questo modo i nostri clienti e i nostri lettori hanno uno strumento che permetterà loro di rimanere sempre aggiornati sulle ultime e più importanti sentenze che riguardano i nostri settori.

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Roma, Sez. II-bis, 11.02.2021, n. 1737

Con l’arresto in rassegna il TAR capitolino ha affermato il principio, in virtù del quale, nei casi in cui il giudizio che accolga l’azione caducatoria avverso gli esiti della gara non si concluda con una pronuncia di aggiudicazione o di subentro in favore del ricorrente vittorioso, ma venga ordinata la ripetizione di una fase procedimentale

Tribunale di Roma

Tribunale di Roma, Sez. V.G. – Presidenza, Ordinanza del 5.02.2021

Con l’ordinanza in oggetto, il Presidente del Tribunale di Roma ha affermato che, ai fini dell’esercizio dei poteri sostitutivi di nomina di arbitro di cui all’art. 810, co. 2 c.p.c., sia necessario, non solo il decorso del termine di 20 gg. dalla notifica di domanda di arbitrato con contestuale nomina di arbitro ed invito alla

TAR Toscana

TAR Toscana, Firenze, Sez. II, 10 febbraio 2021, n. 217

Nell’ambito della controversia portata dinanzi al Giudice Amministrativo è stata posta la questione della perdita dei requisiti generali di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016 da parte della mandante, e delle conseguenze sulla partecipazione dell’intero raggruppamento. L’ATI ricorrente esclusa, infatti, ha lamentato che l’esclusione dell’intero raggruppamento fosse stata disposta senza consentire allo stesso, mediante attivazione

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Roma, Sez. III-ter, 8 febbraio 2021, n. 1575

Con la sentenza il commento, il TAR Lazio ha stabilito che nell’ambito delle procedure sotto soglia prive di interesse transfrontaliero debba ancora trovare applicazione il limite della quota subappaltabile del 30%, previsto dall’art. 105, commi 2 e 5 del D.Lgs. n. 50/2016. Come noto, il riportato articolo, oggetto della procedura di infrazione 2018/2273 nella parte

Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. V, 8.01.2021, n. 309

Con l’ordinanza in commento, la Sezione V del Consiglio di Stato ha deferito all’Adunanza Plenaria la questione relativa alle conseguenze derivanti dalla presentazione, in sede di gara, della domanda di concordato preventivo in bianco da parte dell’impresa mandante di un raggruppamento temporaneo. In via preliminare, il Collegio ha ritenuto opportuno premettere una breve disamina sulle

TAR Lombardia

TAR Lombardia, Milano, Sez. I, 27.01.2021, n. 252

Con la sentenza in epigrafe, il TAR lombardo ha ritenuto illegittima la determinazione della Stazione appaltante di negare la sostituzione del progettista indicato dalla ricorrente. In particolare, la Stazione appaltante aveva escluso tale possibilità in quanto non prevista dalla legge di gara e, a parere delle stessa, in contrasto con i principi di immodificabilità dell’offerta

Tar Lazio roma

TAR Lazio, Sez. III – quater, 28.1.2021, n. 1196

Con la sentenza in commento, il TAR Lazio ha statuito che la sopravvenuta carenza di un requisito ex art. 80 del Codice dei contratti pubblici in capo all’ausiliaria non possa comportare l’automatica esclusione del concorrente dalla gara, dovendo comunque la Stazione appaltante assegnare a quest’ultimo un congruo termine per la sostituzione dell’ausiliaria incorsa in una causa escludente.

TAR Toscana

TAR Toscana, Firenze, Sez. II, 19.01.2021, n. 77

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana, con sentenza n. 77 pubblicata lo scorso 19 gennaio 2021, si è pronunciato sulla questione della valutazione – da parte della Stazione Appaltante – delle misure c.d. di “self cleaning” (di cui all’art. 80 commi 7 e 8 del Codice dei contratti), adottate in corso di gara dal

Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. V, 3.2.2021

Con la pronuncia in commento, il Consiglio di Stato ha avuto modo di ribadire il proprio consolidato orientamento per il quale il giudizio sull’anomalia dell’offerta postula un apprezzamento globale circa la sua affidabilità e consente compensazioni tra sottostime e sovrastime di talune voci dell’offerta economica, ferma restando la sua immodificabilità strutturale: è vietata, infatti, nella

Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. V, 28.01.2021, n. 833

Con la sentenza in epigrafe, la Quinta Sezione del Consiglio di Stato ha chiarito quale sia l’estensione del divieto di immodificabilità soggettiva dei partecipanti alle gare pubbliche, esprimendosi, in particolare, sull’ammissibilità delle modificazioni dei raggruppamenti temporanei di imprese ai sensi dell’art. 48, del D.Lgs. 50/2016. Come noto, nel settore dei contratti pubblici, vige il principio

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Torna su