Aggiornamenti giurisprudenziali

Aggiornamenti giurisprudenziali

CANCRINI E PARTNERS

Aggiornamenti giurisprudenziali

Una selezione degli aggiornamenti giurisprudenziali offerta dal team di avvocati dello Studio Legale Cancrini e Partners. In questo modo i nostri clienti e i nostri lettori hanno uno strumento che permetterà loro di rimanere sempre aggiornati sulle ultime e più importanti sentenze che riguardano i nostri settori.

Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. III, 26.10.2020, n. 6530

Con la sentenza in commento il Consiglio di Stato ha nuovamente affermato l’obbligo del concorrente di comunicare alla Stazione appaltante nel corso della procedura di gara tutte le circostanze, quand’anche sopravvenute, attinenti allo svolgimento della propria attività professionale. Tanto al fine di consentirle di valutarne l’eventuale incidenza sulla reale affidabilità professionale dello stesso (si veda,

Tar Lazio roma

TAR Lazio, sez. II, 13.10.2020, n. 10413

Il TAR Lazio (Sez. Seconda) con la pronuncia in commento, ha statuito che l’inaffidabilità morale del concorrente possa desumersi anche da circostanze non accertate giudizialmente in modo definitivo. Ed infatti, assunto consolidato, è che l’amministrazione, nella spendita del proprio potere tecnico- discrezionale e nella sua autonoma valutazione dei requisiti di ordine generale, ben può formare

tar Emilia Romagna

TAR Veneto, Venezia, Sez. I, 26.10.2020, n. 983

Il TAR Veneto ha sollevato un conflitto di giurisdizione negativo sul tema del recupero del credito derivante dalla mancata escussione della polizza fideiussoria a garanzia dell’offerta. In particolare, un’ATI era risultata dapprima aggiudicataria provvisoria e successivamente era stata esclusa per la emersione di una situazione di irregolarità contributiva. Avverso l’esclusione e l’incameramento della cauzione l’ATI

TAR Lombardia

TAR Lombardia, Milano, Sez. I, 12.10.2020, n. 1881

Il TAR Lombardia, Milano, nella sentenza in commento, al fine di chiarire l’ambito cui si riferisce l’obbligo dichiarativo posto dal quinto comma dell’art. 80, nonché le conseguenze della violazione di tale obbligo ha osservato che la ratio dell’art. 80, comma 5, lett. c), risiede “nell’esigenza di assicurare l’affidabilità di chi si propone quale contraente, requisito che si

Consiglio di Stato

Consiglio di Stato, Sez. V, 13.10.2020, n. 6168

Con la sentenza in epigrafe, la Quinta Sezione del Consiglio di Stato, nel respingere il ricorso, si è pronunciata in merito alla rilevanza del Piano Economico Finanziario (PEF) in tema di concessioni nonché alla possibilità di esperire il rimedio del soccorso istruttorio da parte della Stazione Appaltante. Tale pronuncia trae origine dall’accoglimento da parte del

TAR Toscana

TAR Toscana, Sez. I, 13.10.2020, n. 1200

Con la pronuncia in commento, il TAR fiorentino, pur dando conto degli orientamenti contrastanti esistenti in materia, ha ritenuto di aderire a quel filone giurisprudenziale che ritiene ammissibile, in mancanza di prova da parte delle controparti del c.d. “aliunde perceptum”, vale a dire dell’utile alternativo che l’impresa può avere acquisito svolgendo attività alternative rispetto a

TAR LIGURIA

TAR Liguria, Sez. II, 03.10.2020, n. 683

Con la sentenza in epigrafe, il TAR della Liguria, sede di Genova, si è pronunciato in merito alla necessità di un onere motivazionale per il ricorso all’affidamento in house del trasporto pubblico locale. Il Collegio ha, innanzitutto, richiamato la giurisprudenza amministrativa in materia, secondo la quale, nel settore del trasporto pubblico locale, l’in house providing

TAR Toscana

TAR Toscana, Firenze, Sez. III, 28.09.2020, n. 1115

La pronuncia in esame affronta il tema della concessione della proroga di un contratto di servizio energia in corso di esecuzione e dei relativi criteri di applicazione. In particolare, la controversia verte sull’impugnazione spiegata dalla società risultata aggiudicataria della nuova gara indetta da Consip per il MIES (Multiservizio Tecnologico Integrato Energia Per La Sanità) presso

TAR Lombardia

TAR Lombardia, Milano, Sez. IV, 02.10.2020, n. 1773

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia, con sentenza n. 1773 pubblicata lo scorso 2 luglio 2020, si è pronunciato sulla questione relativa al termine per l’impugnazione del provvedimento di esclusione da una gara pubblica. Più in particolare, la sentenza in commento ha evidenziato come – anche nella specifica ipotesi in cui l’esclusione dell’impresa partecipante

Tribunale di Roma

Tribunale di Roma, Sez. XVI, sentenza n. 13171/2020

Con la sentenza in rassegna il Tribunale di Roma in composizione collegiale ha ribadito un principio cardine in materia di risarcimento del danno per mancata ultimazione delle operazioni di collaudo entro i termini contrattuali, individuandone i relativi criteri di calcolo. Come noto, per espressa previsione normativa e regolamentare le operazioni di collaudo dell’opera devono, di

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Studio Legale Cancrini e Partners

Piazza di S. Bernardo, 101 – 00187 – Roma (Italy) – Partita Iva 07128870586 

Telefono: +39 0688809971
Email: studio@cancriniepartners.it
Fax: +39 0656561640
Privacy Policy
Cookie Policy

Foto Piazza S. Bernardo: Giorgio Galeotti

Torna su